Come coinvolgere gli influencer nelle campagne di comunicazione?

Martedì 20 Ottobre 2015 ore 19.00

presso

Sala Agorà, I3P, Via Pier Carlo Boggio 59, Torino

presso

Sala Agorà, I3P, via Pier Carlo Boggio 59, Torino

- See more at: http://www.treatabit.com/article/ambient-intelligence-students-showcase-2015#sthash.XiyhHEpI.dpuf

presso

Sala Agorà, I3P, via Pier Carlo Boggio 59, Torino

- See more at: http://www.treatabit.com/article/ambient-intelligence-students-showcase-2015#sthash.XiyhHEpI.dpuf

Tra le più innovative strategie di marketing online, vi è quella basata sugli influencer: persone con un ampio seguito e un'elevata reputazione che condividono contenuti legati ad un brand. Negli ultimi anni questa strategia è diventata così diffusa che i Top Influencer sono diventati costosi e irraggiungibili quanto quasi le star della Tv. Per un brand o una startup è quindi consigliato di rivolgersi ad un nuovo tipo di figura: gli smart influencers

Gli Smart Influencers sono decine di migliaia per ambito di interesse, hanno ciascuno centinaia di amici/follower con cui possono attivare un vero passaparola e sono disponibili ad essere remunerati a performance (CPC, CPL, CPA).

La gestione di una molteplicità di contatti e la loro retribuzione ha reso necessario lo sviluppo di piattaforme in grado di influencer marketing che supportano i processi di ingaggio, di misura delle conversions  e di remunerazione, di un numero elevato di influencers.

Nell'incontro il team della piattaforma di influence marketing Business 4 People presenterà le case hystory su differenti settori.

Business 4 People nasce nel 2009 come agenzia di Social Media Marketing a Milano.
Nel 2013 completa la propria offerta con la tecnologia più innovativa oggi a disposizione, acquisendo e sviluppando una piattaforma di Influencer Marketing: un «marketplace» dove si incontrano aziende che vogliono promuovere il proprio brand o i propri prodotti e influencers ingaggiati per parlarne sui social network, remunerati poi a performance. 

Alcuni fra i clienti:

1. Non c'è niente di efficace come il passaparola, e l'influencer è il passaparola del XXI secolo.

2. Esattamente come il mondo della comunicazione si è spostato sui social media, è tempo che anche il tuo brand faccia lo stesso.

3. È attraente. Se un influencer stabilisce che qualcosa è "in", tutti i suoi followers seguiranno il consiglio, e se si trattasse del tuo brand?

4. Google Trends ha classificato la keyword "influencer" come breakout, e ciò significa che l'utilizzo è cresciuto circa del 500%.

5. Al momento ci sono poche campagne di marketing che usano gli influencer, questo significa che acquistare la promozione di un influencer è molto conveniente, al momento.

6. L'arbitraggio di cui si parlava prima non durerà a lungo, i prezzi iniziano ad alzarsi, e forse è tempo di approfittarne.

7. I consumatori sono stufi di essere bombardati da pubblicità.

8. Gli influencer sono "native advertising", ovvero i prodotti e i brand sono già all'interno del contenuto stesso, non sono qualcosa in più, ed è il consumatore stesso che li ricerca.

9. Più persone citano il tuo brand sui social media, più il tuo nome sarà popolare e rilevante su Google.

10. Col nuovo mondo digitale, ogni post, ogni heart, ogni like, ogni follow è perfettamente targettizzabile e tracciabile.

L'articolo completo qui.

Do you need other reasons?

SPONSOR

              

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies.
OK